Orari S. Messe

Domenica e festivi:
8.00 - 9.00 - 10.00 - 11.00 - 12.00 - 17.00 - 19.00

Leggi tutto

 

Bollettino parrocchiale

Domenica 11 novembre 2018

 

Parola vivente - Le letture della domenica

Carissimi fratelli e sorelle,
 è più importante la quantità o la qualità? Potremmo dire tutte e due, ma dovendo scegliere a cosa daremmo la preferenza? Ci sono pochi dubbi in proposito: in genere si tende a scegliere la quantità, si è sempre fatto così. Oggi più che mai: chi ha tanto vale tanto, chi ha poco vale poco, chi ha niente vale niente. Per fortuna non tutti la pensano così; per fortuna c'è anche chi il Vangelo lo prende sul serio; per fortuna c'è Gesù che fra le due sceglie sempre la qualità. Il Vangelo di oggi (Marco 12,38-44) parla chiaro: all'ingresso del Tempio di Gerusalemme c'erano bene in vista le cassette delle offerte e tutti potevano vedere quanto ciascuno vi versava. Così i ricchi, forse anche per farsi belli davanti agli altri, gettavano molte monete. Una vedova nullatenente vi getta due spiccioli, una somma insignificante, ma Gesù dice che quell'offerta vale più di tutte le altre, perché agli occhi di Dio non conta quanto si dà (quantità), ma come lo si dà (qualità): per il ricco le tante monete erano una somma insignificante, mentre il quasi niente della vedova era tutto quello che aveva per vivere in quel giorno; per fare l'offerta si era privata del cibo. Pensiamoci un po' su: non è affatto detto che chi ha tanto valga poi tanto, perché magari il tanto che ha l'ha fatto in maniera disonesta o sfruttando gli altri; e se invece è stato onesto magari ha trascurato la famiglia, non è stato presente quando c'era bisogno di lui perché troppo impegnato ad accumulare denaro... E poi magari un figlio butta male, e viene fuori la solita frase: "Non capisco, non gli ho fatto mancare mai niente, anzi gli ho dato tutto e di più...". Si, ma preoccupato di lavorare e guadagnare il più possibile non gli hai dato ciò di cui aveva bisogno: te stesso, il tuo affetto; hai preferito la quantità alla qualità. Qualcun altro invece è vissuto con la sua famiglia in maniera modesta, ma carica di affetto, e spesso l'amore è contagioso, e i figli imparano dai genitori ad essere disponibili anche con il poco che hanno...non sempre funziona, ma spesso si. Se poi si va sul piano della fede, la quantità non conta proprio niente: nella mia esperienza ho imparato a diffidare da chi mi dice "ho tanta fede", perché poi vedi che a livello pratico quella fede non si vede affatto, e se non si vede vuol dire che non è poi così tanta. La fede non si misura in peso o in lunghezza (cioè in quantità): capita di vedere persone che vengono ogni giorno a Messa, recitano uno o anche due rosari, accendono tante candele, ma poi trascurano i propri cari, non vanno a trovare i genitori anziani, e a volte si comportano in maniera scorretta, sono spesso in malafede, si ritengono superiori agli altri, spettegolano...un po' come i farisei del Vangelo che osservavano scrupolosamente tutte le prescrizioni religiose, ma poi se ne approfittavano per ottenere un posto di riguardo in società e benefici economici non sempre trasparenti. Le cose non stanno così: in realtà non importa affatto quanta fede uno abbia, ma importa la sua qualità, importa il come quella fede è fatta. Dio non ci chiede di dargli tutto, ma di affidarci totalmente a lui, non gli interessa quanto abbiamo, ma chi siamo. La storia delle due vedove di oggi - quella del Vangelo e quella della prima lettura (1Re 7,10-16) che ha da mangiare solo per un pasto e lo condivide con il profeta Elia - sta tutta qui: rinunciando e condividendo il poco che hanno, le due donne si mettono nelle mani di Dio, si affidano totalmente a lui e alla sua provvidenza. Ecco la qualità: Dio non ci chiede ciò che possediamo, ci chiede di affidarci a Lui, cioè di rinunciare alla nostra visione del mondo e delle cose e ad accogliere la sua; ci chiede di smettere di misurare le persone da ciò che hanno o dalla loro apparenza esterna, ma di apprezzarle per ciò che sono e per le loro qualità umane; ci chiede di dare meno valore alle cose e più alle persone; ci chiede di imparare che affidandoci a Lui non dobbiamo più avere paura di niente, perché il vero tesoro è Lui insieme ad  ogni nostro prossimo (vedi Vangelo della scorsa domenica) in cui Egli è presente con la sua immagine e somiglianza. Pace e bene a tutti.

Il parroco don Alberto

 

 

Avvisi Parrocchiali
“Al pozzo del cuore di Dio”: intenzioni raccolte in chiesa, consegnate alle Suore Elisabettine per la preghiera personale e comunitaria; Rosario chiesa di S. Giuseppe (via Vendramini) I sabato del mese ore 9,30.

Pulizie della Basilica: ogni primo mercoledì del mese, ore 8,30.

Catechesi dei ragazzi dalla prima elementare alla terza media: ogni mercoledì dalle 16,45 alle 17,45.

Gruppo prima media: sabato ore 15,00 in Patronato.

Giovanissimi - adolescenti: domenica ore 18,00 i più giovani, gli altri al sabato pomeriggio. Gli orari sono suscettibili di cambiamenti in base alle esigenze dei ragazzi.

Catechesi degli adulti: ogni lunedì alle ore 16,00 nella Sala del Capitolo. Tema dell'anno: approfondimento dei contenuti della S. Messa..

Gruppo Adulti di Azione Cattolica: ogni martedì alle ore 17,30 nella Sala Parrocchiale per riflettere insieme sulle letture della domenica successiva.

Gruppo terza età "Lavoro e sorriso": ogni giovedì dalle ore 16,00 alle 18,00 nella Sala Parrocchiale.

Ieri nella S. Messa delle ore 16,00 abbiamo celebrato il Battesimo di Gregorio Raggi. Un augurio alla famiglia

Oggi alle ore 10,00 si tiene il primo incontro per i genitori (con gli accompagnatori degli adulti) e i ragazzi (con le catechiste) di III elementare, che si concluderà con la S. Messa delle 11,00.

Ringraziamo quanti hanno contribuito con generi alimentari o offerte in denaro alla raccolta per le "borse della spesa", insieme ai ragazzi che le confezionano e i volontari della Caritas Parrocchiale che le distribuiscono.

Avvisi Parrocchiali
“Al pozzo del cuore di Dio”: intenzioni raccolte in chiesa, consegnate alle Suore Elisabettine per la preghiera personale e comunitaria; Rosario chiesa di S. Giuseppe (via Vendramini) I sabato del mese ore 9,30.

Pulizie della Basilica: ogni primo mercoledì del mese, ore 8,30.

Catechesi dei ragazzi dalla prima elementare alla terza media: ogni mercoledì dalle 16,45 alle 17,45.

Gruppo prima media: sabato ore 15,00 in Patronato.

Giovanissimi - adolescenti: domenica ore 18,00 i più giovani, gli altri al sabato pomeriggio. Gli orari sono suscettibili di cambiamenti in base alle esigenze dei ragazzi.

Catechesi degli adulti: ogni lunedì alle ore 16,00 nella Sala del Capitolo. Tema dell'anno: approfondimento dei contenuti della S. Messa..

Gruppo Adulti di Azione Cattolica: ogni martedì alle ore 17,30 nella Sala Parrocchiale per riflettere insieme sulle letture della domenica successiva.

Gruppo terza età "Lavoro e sorriso": ogni giovedì dalle ore 16,00 alle 18,00 nella Sala Parrocchiale.

Ieri nella S. Messa delle ore 16,00 abbiamo celebrato il Battesimo di Gregorio Raggi. Un augurio alla famiglia

Oggi alle ore 10,00 si tiene il primo incontro per i genitori (con gli accompagnatori degli adulti) e i ragazzi (con le catechiste) di III elementare, che si concluderà con la S. Messa delle 11,00.

Ringraziamo quanti hanno contribuito con generi alimentari o offerte in denaro alla raccolta per le "borse della spesa", insieme ai ragazzi che le confezionano e i volontari della Caritas Parrocchiale che le distribuiscono.

Sabato 17 novembre alle ore 20,00 nella Sala Parrocchiale si terrà la tradizionale cena di inizio anno catechistico, cui sono invitati i ragazzi e le loro famiglie condividendo ciò che ognuno avrà portato. Le famiglie sono pregate di dare l'adesione alle catechiste entro mercoledì 14 novembre.

Mercoledì 21 novembre alle ore 16,45 in patronato sono attesi i genitori dei bambini di prima elementare per una riunione (in contemporanea con il catechismo dei loro figli) di presentazione del cammino di catechesi dei prossimi anni.

 

 

 

 

 

 

 

Al pozzo del cuore di Dio

Intenzioni di preghiera che saranno consegnate alle Suore Elisabettine per la preghiera personale e comunitaria.
Rosario nella chiesa di S. Giuseppe (via Vendramini) il primo sabato del mese ore 9,30.

Archivio letture settimanali

Info parrocchia

Parrocchia S. Maria del Carmine
Piazza Petrarca 1
35137 Padova (PD)
Tel. ufficio parrocchiale: 049/87.60.422
Tel. canonica (parroco): 049/87.52.413
E-mail: carminepd@gmail.com

Info scuola materna

Scuola Materna S. Maria del Carmine
Piazza Petrarca 3
35137 Padova (PD)
Tel. 049/87.56.811
E-mail: carminepd.materna@gmail.com

Parrocchie vicine (zona pastorale)