Orari S. Messe

Domenica e festivi:
8.00 - 9.00 - 10.00 - 11.00 - 12.00 - 17.00 - 19.00

Leggi tutto

 

12 novembre 2017

 

Parola vivente - Le letture della domenica

Carissimi fratelli e sorelle,

 tutti sappiamo che dobbiamo morire, ma poi viviamo come se ci considerassimo eterni, senza farci sfiorare dal pensiero che la fine arriverà, che lo vogliamo o no. Certo questa è un'ottima forma di autodifesa, perché non si può stare lì a piangersi addosso, bisogna vivere, lavorare, pensare al benessere della propria famiglia, mettere da parte, garantire un buon futuro a chi verrà dopo di noi...: ci mancherebbe altro che non lo facessimo; forse però ci manca quel pò di attenzione alla nostra fine che ci renda più accorti nel nostro vivere oggi. E' quello di cui ci parlano le letture, a cominciare dalla prima (Sapienza 6,12-16) che ci dice che per vivere bene bisogna cercare e trovare la sapienza di Dio, cioè imparare da Lui così da sviluppare quello che noi chiamiamo saggezza, cioè l'arte di saper stare al mondo, capacità di individuare nelle diverse situazioni della vita quale sia la direzione da prendere, secondo la volontà di Dio. Il vangelo (Matteo 25,1-13) ci dice che questa saggezza è essenziale per arrivare all'incontro finale con il Signore, che ci attende tutti. Lui si ci vuole tutti con sé, ma il testo afferma che molti si sottraggono a questo abbraccio finale, e il tragico è che neanche se ne accorgono. La parabola di oggi infatti descrive l'incontro finale con Dio con l'immagine di un matrimonio dove dieci vergini che hanno l'incarico di aspettare lo sposo fuori della porta di casa sull'imbrunire per accompagnarlo dentro facendogli luce con le loro lampade e partecipare insieme a lui alla festa di nozze. Ma cinque sono stolte, caricano di olio le lampade e vanno ad aspettare lo sposo, mentre le altre cinque più sagge - cioè in questo caso previdenti - si portano dietro anche dell'olio di riserva, caso mai lo sposo ritardi, il che avviene puntualmente, al punto che a forza di aspettare tutte e dieci si addormentano e le lampade si spengono, così quando a mezzanotte vengono svegliate perché lo sposo sta arrivando, solo le cinque sagge e previdenti possono accendere le loro lampade, mentre le altre devono andare a comprarsi l'olio (dove l'abbiano trovato a quell'ora è un mistero), ma quando tornano lo sposo è già entrato in casa con le sagge, la porta è chiusa e loro restano fuori. L'immagine è chiara: la vita è attesa di un incontro e di una festa, l'incontro definitivo con il Signore Risorto - che san Paolo nella seconda lettura (1Tessalonicesi 4,13-18) descrive con tratti vivaci - che ci introdurrà alla festa senza fine nella casa del Padre. Ma la vita ci distrae da questa attesa, finisce che ci addormentiamo, cioè distogliamo la nostra attenzione dal pensiero di questo incontro per fissarla su altre cose più urgenti e necessarie qui ed ora come il lavoro, la famiglia, gli interessi e così via.. Questo è normale, capita a tutti: non a caso tutte e dieci le ragazze si addormentano, anche quelle sagge. In che cosa sta allora la saggezza? E' chiaro: nella previdenza, cioè nel saper prevedere, cioè vedere prima le possibili direzioni verso cui una nostra azione potrebbe portare e individuare quella migliore e più opportuna in quel momento. Tutte le vergini attendono lo sposo, così tutti (almeno tutti noi credenti) attendiamo l'incontro finale con il Signore, ma non tutti siamo previdenti, non tutti riusciamo a vedere prima , a metterci davanti agli occhi questo incontro riuscendo a trovare e mantenere la direzione che ci permetta di realizzarlo in un momento imprecisato, magari lontano, ma certo e reale. Se siamo previdenti, allora ci attrezziamo anche per quei momenti in cui sappiamo che la nostra attesa si assopirà, quando saremo (giustamente) presi dalle cose della vita con le sue gioie, le sue fatiche e le sue difficoltà che vanno vissute e affrontate. E come le cinque sagge si attrezzano dell'olio, noi dovremmo sviluppare delle sane abitudini che in qualche modo ci ricordino che l'incontro è sempre dietro l'angolo e che è necessario prepararsi anche fra i turbini di una vita frenetica. Il nostro olio allora sarà la Messa in cui incontriamo il Signore nella sua Parola, nel suo Corpo e nel suo Sangue; la preghiera che in qualche momento della giornata ci mette in contatto con Lui e soprattutto il nostro prossimo in cui - dobbiamo sempre esserne consapevoli - incontriamo l'immagine vivente di Dio, facendo della nostra vita un servizio a Lui presente nei fratelli. Così si vive ogni giorno con il suo carico di impegni e di imprevisti riuscendo a mantenere un solido aggancio con lo Sposo che arriva quando meno ce l'aspettiamo. Pace e bene a tutti.

Il parroco don Alberto

 

Avvisi Parrocchiali

“Al pozzo del cuore di Dio”: intenzioni raccolte in chiesa, consegnate alle Suore Elisabettine per la preghiera personale e comunitaria; Rosario chiesa di S. Giuseppe (via Vendramini) I sabato del mese ore 9,30.

Catechesi dei ragazzi dalla prima elementare alla terza media: ogni mercoledì dalle 16,45 alle 17,45.

Giovanissimi - adolescenti: domenica ore 18,00 i più giovani, gli altri al sabato pomeriggio. Gli orari sono suscettibili di cambiamenti in base alle esigenze dei ragazzi.

Catechesi degli adulti: ogni lunedì alle ore 16,00 nella Scoletta entrando dalla Basilica. Tema dell'anno è il libro dell'Apocalisse.

Gruppo Adulti di Azione Cattolica: ogni martedì alle ore 17,30 nella Sala Parrocchiale per riflettere insieme sulle letture della domenica successiva. L'incontro è aperto a tutti.

Gruppo terza età "Lavoro e sorriso": ogni giovedì dalle ore 16,00 alle 18,00 nella Sala Parrocchiale.

Prove di canto per tutti: 19 e 26 novembre ore 17,30 in patronato; sono invitati non solo i componenti del coro, ma anche tutti quelli che vorranno aggiungersi e partecipare; è invitato anche chi, pur non volendo far parte del coro, desideri imparare qualche canto nuovo per partecipare meglio alla S. Messa domenicale.

Oggi a tutte le Ss. Messe vengono raccolti i generi alimentari per le "borse della spesa". Ringraziamo quanti vorranno contribuire, insieme ai volontari della Caritas Parrocchiale che si occupano della preparazione e della distribuzione delle borse. Nel bancone del Crocifisso potete trovare l'apposito avviso.

Oggi alle ore 10,00 si tiene il primo incontro per i genitori (con gli accompagnatori degli adulti) e i ragazzi (con le catechiste) di III e IV elementare, che si concluderà con la S. Messa delle 11,00.

Domenica 19 novembre alle ore 17,30 nella Sala del Capitolo si terrà una conferenza dal titolo: "La forza della Fede contro la potenza del Male"; relatore sarà mons. Sante Babolin, professore ordinario alla Pontificia Università Gregoriana di Roma ed esorcista della nostra diocesi.

 

 

 

 

 

Al pozzo del cuore di Dio

Intenzioni di preghiera che saranno consegnate alle Suore Elisabettine per la preghiera personale e comunitaria.
Rosario nella chiesa di S. Giuseppe (via Vendramini) il primo sabato del mese ore 9,30.

Archivio letture settimanali

Info parrocchia

Parrocchia S. Maria del Carmine
Piazza Petrarca 1
35137 Padova (PD)
Tel. ufficio parrocchiale: 049/87.60.422
Tel. canonica (parroco): 049/87.52.413
E-mail: carminepd@gmail.com

Info scuola materna

Scuola Materna S. Maria del Carmine
Piazza Petrarca 3
35137 Padova (PD)
Tel. 049/87.56.811
E-mail: carminepd.materna@gmail.com

Parrocchie vicine (zona pastorale)